Review

CELLULITE: rigenerare i tessuti nutrendoli in profondità

Termini per descrivere la celluliteCos’è esattamente la cellulite? Un inestetismo cutaneo? Uno stato infiammatorio? Una malattia? Come bisogna intervenire? Diversi sono i termini sinonimi di cellulite (tabella 1), come diverse sono le condizioni fisiopatologiche che colpiscono il derma e i tessuti che lo compongono e lo sostengono (pannicolo adiposo e strato muscolare). La cellulite è da intendersi come una patologia multifattoriale con connotati sia estetici sia funzionali. È una problematica complessa che interessa microcircolo, sistema linfatico e matrice extracellulare. Il disordine caratteristico della cellulite è infatti dato da cambiamenti endocrino-metabolici con coinvolgimento del sistema microcircolatorio. Il tessuto connettivo e quello adiposo si modificano determinando alterazioni nel flusso ematico e linfatico, con una serie di eventi che vanno dall’iniziale edema interstiziale alla fibrosi connettivale fino alla sclerosi tissutale (tabelle 2 e 3).

Nel passare attraverso i quattro stadi della cellulite si assiste al coinvolgimento delle diverse strutture nei differenti distretti cutanei, con l’instaurarsi di un circolo vizioso e di fenomeni cronicizzanti. La cellulite si presenta come una patologia da deposito dell’interstizio-derma. La stasi ematica e linfatica, l’accumulo di cellule adipose, le alterazioni connettivali e vasali determinano insufficiente ossigenazione cellulare, mancato apporto di elementi nutritivi, ristagno di tossine metaboliche, con conseguenze sul normale equilibrio fisiologico, metabolico e circolatorio.

Lo stadio della cellulite da trattare è indubbiamente un fattore decisivo per la tipologia di intervento terapeutico; una cellulite ai primi stadi, quando il problema è legato ad un quadro di stagnazione dei liquidi sottocutanei, rappresenta un profilo meno complesso rispetto a una cellulite più avanzata con presenza di formazioni nodulari.

Senza dimenticare che un sano stile di vita e corrette abitudini alimentari contribuiscono in modo determinante al successo del trattamento, occorre agire in profondità, ripristinando l’omeostasi cellulare e quindi tissutale, attraverso la stimolazione del naturale processo antinfiammatorio e la rigenerazione dei tessuti. L’azione efficace e poliedrica degli ormoni vegetali in essi contenuti ad alte concentrazioni fa dei prodotti a base di cellule staminali vegetali un valido rimedio nella terapia della cellulite.

stadi della cellulite

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...